This content is not available in your region

Figliuolo, sistema tracciamento Alto Adige è un'eccellenza

Access to the comments Commenti
Di ANSA
Generale prova Corona-Pass bolzanino
Generale prova Corona-Pass bolzanino

(ANSA) – BOLZANO, 14 MAG – “La Provincia di Bolzano sta
facendo un eccellente lavoro di tracciamento, soprattutto con i
test nasali, che rappresentano una buona pratica che spero di
poter mettere a frutto anche a Roma e di studiarlo bene a
livello logistico e scientifico”. Lo ha detto il commissario per
l’emergenza Covid Francesco Paolo Figliuolo dopo la visita
dell’hub alla fiera di Bolzano. In Alto Adige i test nasali
vengono effettuati in forma permanente due volte alla settimana
in tutte le scuole. Il generale – ha poi riferito al governatore
Arno Kompatscher – ha di persona testato il corona-pass
altoatesino. Pochi minuti dopo il test nasale sul suo
telefonino è arrivata la spuntina verde che in Alto Adige da
accesso ai locali interni dei ristoranti e agli eventi al
chiuso. “Il green pass altoatesino – ha precisato Figliuolo – prevede
già molto a livello premiale di quello che sarà il passaporto
europeo, per quanto riguarda la possibilità di viaggiare”. In
merito alla campagna vaccinale il generale ha sottolineato la
“grande attenzione posta in Alto Adige agli over 80 e ai
fragili, avendo di fatto quasi chiuso questo importante
capitolo”. Il commissario ha definito “maggio un mese di
transizione, ricordando che la scorsa settimana si viaggiava su
una media di 460 mila somministrazioni al giorno. Figliuolo ha
comunque ricordato che in media il 90% delle dosi a disposizione
vengono utilizzate. “Queste – ha aggiunto – significa lavorare
bene, puntando soprattutto sugli over 65 e per una riduzione dei
numeri di ospedalizzazione. (ANSA).

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.