Vaticano: il 6 maggio giurano 34 guardie svizzere

La Gendarmeria spara per fermarlo, è stato arrestato
La Gendarmeria spara per fermarlo, è stato arrestato
Diritti d'autore 
Di ANSA
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - ROMA, 29 APR - Nel pomeriggio del 6 maggio, nel Cortile San Damaso del Palazzo Apostolico, si svolgerà il giuramento delle nuove reclute del Corpo della Guardia Svizzera Pontificia. Le 34 guardie giureranno sulla bandiera del comandante promettendo lealtà eterna a Papa Francesco e ai suoi legittimi successori. Sono ridotte anche quest'anno le presenze, a causa delle norme anti-covid, e sarà possibile seguire la cerimonia in streaming. Ci sarà, come rappresentante di Papa Francesco, mons. Edgar Pena Parra, sostituto alla Segreteria di Stato. Parteciperanno alla cerimonia esclusivamente i genitori, i fratelli e le sorelle delle guardie che presteranno il giuramento, famiglie delle guardie attive e alcuni rappresentanti dalla Svizzera. Le autorità svizzere saranno rappresentate dal Presidente del Consiglio Federale, Guy Parmelin, dal Presidente del Consiglio Nazionale, Andreas Aebi, e dal Presidente del Consiglio degli Stati, Alex Kuprecht. Le guardie presteranno il solenne giuramento in lingua tedesca (23), italiana (2), francese (8), rumancia (1), secondo la loro provenienza. (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Ilaria Salis candidata alle elezioni europee con Alleanza Verdi e Sinistra

Polonia, arrestata sospetta spia russa: raccoglieva informazioni per attacco a Zelensky

Crisi in Medio Oriente, tra gli italiani preoccupazione e insoddisfazione per il ruolo dell'Ue