ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Covid: assessore Marche,all'aperto strutture aperte su 3 lati

Chiarimento inviato a categorie, Comuni e Prefetture
Chiarimento inviato a categorie, Comuni e Prefetture
Dimensioni di testo Aa Aa

(ANSA) – ANCONA, 23 APR – Per la Regione Marche i tavoli
all’aperto sono quelli che si trovano in strutture aperte “su
almeno tre lati”. Lo annuncia il vice presidente della Regione
Marche e assessore alle attività produttive Mirco Carloni con un video messaggio su facebook. “La Regione Marche ha predisposto
un’interpretazione che fa chiarezza sulle riaperture in zona
gialla – spiega -: porticati, dehors, gazebo aperti su tre lati
sono da considerarsi all’aperto”. “Molte attività di
somministrazione, bar e ristoranti ci hanno chiesto di chiarire
il concetto di tavoli all’aperto -aggiunge -, con gli uffici
abbiamo costruito un’interpretazione, inviata anche alle
associazioni di categoria, ai Comuni e alle Prefetture, chiara e
univoca. Quello che mi hanno preparato gli uffici della Regione
e che abbiamo condiviso è che è all’aperto una struttura aperta
almeno su tre lati: un deorhs, un loggiato, un porticato, una
veranda, se aperti almeno su tre lati, possono essere
considerati all’aperto. Spero che questo serva a rendere più
semplice la riapertura per molti bar e ristoranti”. Se la
veranda o portico utilizzato è circondata da vetrate
scorrevoli, si legge nel documento, “queste debbono essere
aperte sempre aperte almeno su tre lati, in quanti altrimenti si
incorrerebbe di un luogo chiuso, dove è vietato svolgere
attività di ristorazione”. (ANSA).

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.