ULTIM'ORA
This content is not available in your region

>ANSA-IL-PUNTO/COVID: Fvg, riaprono agende per Polizia, Gdf

Impegnati 229 medici base in somministrazioni
Impegnati 229 medici base in somministrazioni
Dimensioni di testo Aa Aa

(ANSA) – TRIESTE, 28 APR – Il vicegovernatore con delega alla
Salute in Fvg Riccardo Riccardi ha annunciato che “domani
verranno riaperte le prenotazioni per alcune di fasce di
popolazione a cui era stata inibita la vaccinazione. In
particolare potranno sottoporsi all’inoculazione le forze di
polizia, forze armate, uomini della guardia di finanza e vigili
del fuoco, impegnati nel contrasto e contenimento dell’emergenza
Covid-19 o in servizi prioritari di ordine pubblico, di soccorso
o di protezione civile. Oltre a loro potranno sottoporsi a
inoculazione anche chi appartiene alle organizzazioni di
volontariato della protezione civile impegnate in prima linea a
supporto delle attività di contrasto e contenimento
dell’emergenza Covid-19″
“L’accelerazione della campagna vaccinale, grazie alle consegne
confermate dal commissario che riguarderanno in particolar modo
il siero prodotto dalla Pfizer”. Riccardi ha anche reso noto che 229 medici di medicina
generale hanno aderito alla campagna vaccinale anticovid e sono
impegnati nelle somministrazioni a domicilio, in ambulatorio e
in azienda. Il vicegovernatore ha spiegato che saranno chieste
“a Roma ulteriori risorse per il personale”. Infine, per quanto
riguarda le vaccinazioni inoculate a categorie definite “Altro”
nel report vaccinale del Ministero della Salute, secondo il
vicepresidente il Fvg è “tra le regioni con la voce ‘altro’ più
limitata: oggi vi rientrano in totale 431 persone in Fvg (349
con pregressa infezione da Sars-Covid, 75 detenuti penitenziari
e 7 di categoria non rilevata)”. I dati sull’andamento del contagio in Fvg oggi sono da
ritenersi parziali per il numero dei tamponi eseguiti e dei
nuovi positivi a causa di un blocco del sistema informativo
sanitario. Su 4.303 tamponi molecolari sono stati rilevati 102
nuovi contagi con una percentuale di positività del 2,37%. Sono
inoltre 587 i test rapidi antigenici realizzati, dai quali sono
stati rilevati 10 casi (1,7%). I decessi registrati sono 5 a cui
si somma uno pregresso, i ricoveri nelle terapie intensive
restano stabili a 32 mentre si riducono quelli in altri reparti
che risultano essere 264. (ANSA).

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.