Morti in corsia: annullata sentenza per Laura Taroni

Difesa, 'la causa è riaperta'
Difesa, 'la causa è riaperta'
Diritti d'autore 
Di ANSA
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - MILANO, 12 SET - La Corte di Cassazione - come si legge su alcuni media - ha annullato ieri sera la sentenza di condanna a 30 anni per Laura Taroni, infermiera del pronto soccorso di Saronno (Varese) accusata di aver ucciso sua madre e suo marito, insieme all'amante medico Leonardo Cazzaniga. "La decisione non riguarda solo il fatto che la sentenza fosse incompleta", ha spiegato l'avvocato di Taroni Cataldo Intrieri, "perché la Corte d'Appello di Milano si era dimenticata una parte della motivazione, ma anche le prove sulla responsabilità per gli omicidi". Poi ha aggiunto: "la causa è riaperta". (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Morti e feriti per i combattimenti in Cisgiordania, nuovi bombardamenti su Rafah

Elezioni in Basilicata: seggi aperti domenica e lunedì

Aiuti Usa all'Ucraina: Zelensky ringrazia, Mosca parla di crisi aggravata