EventsEventi
Loader

Find Us

FlipboardLinkedin
Apple storeGoogle Play store
PUBBLICITÀ

Medicina Taranto, a settembre prime aule

Borraccino, già 200 studenti pronti a frequentare corso laurea
Borraccino, già 200 studenti pronti a frequentare corso laurea
Diritti d'autore 
Di ANSA
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - BARI, 21 AGO - Procedono speditamente i lavori di ristrutturazione dell'ex immobile della Banca d'Italia, a Taranto, che ospiterà, già dal prossimo anno accademico, il Corso di laurea in Medicina e Chirurgia. Entro il mese di settembre sarà completato un primo lotto funzionale, in modo da rendere disponibili le prime 3 aule dotate degli arredi e delle attrezzature necessarie per consentire lo svolgimento delle attività formative. Lo rende noto l'assessore regionale allo Sviluppo Economico Mino Borraccino, che ha ricevuto rassicurazioni dall'Asl di Taranto. I lavori, nel contempo, procederanno e saranno ultimati complessivamente nel giro di circa un anno. "In questi mesi - aggiunge l'assessore - è stato messo in campo un lavoro di squadra efficace ed entusiasmante che ha consentito al capoluogo jonico di centrare un obiettivo storico e di avere la sua Facoltà di Medicina in un prestigioso palazzo nel cuore della città. Per il raggiungimento di questo risultato, la Regione Puglia ha destinato alla Asl di Taranto circa 8 milioni di euro per l'acquisto e la ristrutturazione dell'immobile in modo da renderlo adeguato alla sua nuova funzione". Si tratta di "una iniziativa - conclude Borraccino - molto significativa per il rilancio di Taranto e della sua provincia, che sta ottenendo una grandissima attenzione da parte degli studenti, dal momento che sono già oltre 200 coloro che, in sede di iscrizione al Corso di studi in Medicina, hanno indicato come prima scelta la sede di Taranto, a dimostrazione di quanto le nuove generazioni credano nelle prospettive di crescita della città". (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

L'Europa che voglio: politiche economiche, cosa farei da europarlamentare

Risoluzione Onu per commemorare il genocidio di Srebrenica, serbi in protesta

VivaTech 2024: l'AI al centro dell'attenzione alla fiera tecnologica francese