EventsEventiPodcasts
Loader
Find Us
PUBBLICITÀ

Due indagati per donna scomparsa nel 2009

Lo sostiene Chi l'ha visto, sarebbero il marito e il cognato
Lo sostiene Chi l'ha visto, sarebbero il marito e il cognato
Diritti d'autore 
Di ANSA
Pubblicato il Ultimo aggiornamento
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - PERUGIA, 17 SET - Ci sarebbero due indagati da parte della procura di Terni per la scomparsa di Barbara Corvi, trentacinquenne di Montecampano di Amelia, della quale si sono perse le tracce il 27 ottobre 2009. Si tratta di Roberto e Maurizio Lo Giudice, marito e cognato della donna, secondo la trasmissione di Rai3 'Chi l'ha visto?'. Omicidio e occultamento di cadavere i reati che sarebbero contestati ai due che, contattati dalla stessa redazione della trasmissione, si sono rifiutati di rilasciare dichiarazioni. "Siamo in una fase istruttoria molto delicata. Immagino che la stampa nell'apprendere la notizia abbia tratto spunto dagli accertamenti investigativi svolti in estate": a dirlo il procuratore capo di Terni, Alberto Liguori, contattato dall'ANSA. Il caso Corvi è tornato alla ribalta nel luglio scorso, dopo la riapertura del fascicolo da parte del procura ternana, a 11 anni dalla scomparsa della donna, madre di due figli. "Abbiamo appreso dalla tv gli sviluppi investigativi, che seguiamo con grandissima attenzione" riferisce sempre all'ANSA l'avvocato Giulio Vasaturo, legale della famiglia Corvi. Questa non ha mai creduto all'ipotesi dell'allontanamento volontario di Barbara. "Siamo convinti di essere vicini alla verità - commenta -, per individuare i responsabili e consegnare alla famiglia di Barbara un luogo dove piangerla e ricordarla". (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Euro 2024, l'Italia non passa con la Spagna: 1-0 per le Furie Rosse

A Shepetivka, in Ucraina, il doposcuola tra armi e addestramento militare

Kenya, proteste e sconti nelle strade di Nairobi