ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Sottomarini nucleari russi nell'Artico: un'esercitazione per il "potere del ghiaccio" di Putin

euronews_icons_loading
SATELLITE IMAGE ©2021 MAXAR TECHNOLOGIES
SATELLITE IMAGE ©2021 MAXAR TECHNOLOGIES   -   Diritti d'autore  AFP
Dimensioni di testo Aa Aa

"Nell'Artico comandiano noi", sembra il messaggio forte e chiaro inviato dalla Russia, dopo la gigantesche esercitazioni e manovre navali effettuate la settimana scorsa.
E rilevate dalle immagini satellitari della società americana Maxar Technologies.

Nel ghiaccio del Polo Nord, spesso oltre un metro e mezzo, sbucano tre sottomarini nucleari russi, a meno di 300 metri l'uno dall'altro.

AP Photo
Lo "spettacolo" dei sottomarini russi.AP Photo

Mosca fa la voce grossa

Prova di forza navale senza precedenti del Cremlino, alla presenza di 600 militari e di aerei da guerra che hanno sorvolato l'Artico.

Le esercitazioni si sono svolte a 30 gradi sottozero nella Terra di Francesco Giuseppe, un arcipelago a nord della Russia, dove l'esercito russo ha recentemente costruito una base militare.

Il capo della Marina russa, l'Ammiraglio Nikolai Yevmenov, ha riferito a Vladimir Putin che l'esercitazione è perfettamente riuscita.

AP Photo
Teleconferenza tra Putin e il capo della Marina russa.AP Photo

La società Maxar Technologies, con sede in Colorado, ha riferito che le immagini hanno mostrato diversi luoghi dove i sottomarini hanno rotto il ghiaccio, compresa una posizione dove un sottomarino di classe Delta IV potrebbe essere comunque visto sopra il ghiaccio.

La Russia sta dando priorità al cosiddetto "potere del ghiaccio", il grande sogno di Putin: il rafforzamento della sua presenza militare nella regione artica, che si crede contenga fino a un quarto del petrolio e del gas non ancora scoperto della Terra.

Caccia alle ricchezze minerarie

Putin, in passato, ha citato stime sul valore delle ricchezze minerarie artiche attorno ai 30 trilioni di dollari.
La Russia, ma anche gli Stati Uniti, il Canada, la Danimarca e la Norvegia stanno cercato di affermare la loro giurisdizione su parti dell'Artico, dato che la riduzione dei ghiacci polari apre nuove opportunità per sfruttare le risorse della regione e aprire nuove rotte di navigazione.

La presenza russa, però, sembra più strutturata e militarizzata, in un momento di forti tensioni tra Mosca e l'Occidente, in particolare con il nuovo presidente americano Joe Biden. .

AP Photo
Gatti delle nevi russi...AP Photo

Come parte degli sforzi per aumentare il proprio potere sull'Artico, l'esercito russo ha ricostruito e ampliato numerose strutture in tutta la regione polare negli ultimi anni, rinnovando le piste e schierando ulteriori mezzi di sorveglianza e difesa aerea.

"Ordino di continuare le spedizioni artiche e la ricerca nell'estremo nord per contribuire a garantire la sicurezza della Russia", ha esortato Putin, riferendosi al capo della Marina.

La Russia va avanti, senza incertezze.

AP Photo
"Qui base militare russa".AP Photo