ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Blinken fa pressioni sulla Turchia

euronews_icons_loading
Blinken fa pressioni sulla Turchia
Diritti d'autore  Virginia Mayo/Copyright 2021 The Associated Press. All rights reserved
Dimensioni di testo Aa Aa

Tra i risultati del vertice Nato di Bruxelles c'è una rinnovata pressione da parte degli Stati Uniti sulla Turchia per il suo acquisto di missili russi per la difesa aerea. Il Segretario di Stato americano, Blinken, avrebbe espresso la preoccupazione di Washington direttamente al ministro degli Esteri turco nel corso dei due giorni di riunione. Tutto questo quando il presidente turco Erdogan sembra avere adottato una linea meno conflittuale con i suoi alleati, dicendo a una conferenza del partito che è necessario usare cautela:

"Continueremo a plasmare le nostre relazioni con tutti i Paesi, dagli Stati Uniti alla Russia, dall'Unione europea ai Paesi arabi, in linea con gli interessi della Turchia e le aspettative del nostro popolo. Come paese situato nel cuore dell'Africa, dell'Asia e dell'Europa, non ci possiamo permettere il lusso di voltare le spalle né a est né a ovest ".

Le relazioni della Turchia con le potenze occidentali sono state tese negli ultimi anni su una serie di questioni, non ultima una disputa di esplorazione territoriale e petrolifera nel Mediterraneo orientale.

Il segretario di Stato americano, Blinken, ha detto che le differenze con la Turchia non sono un segreto per nessuno ma che è altrettanto palese che Ankara sia un alleato prezioso e che è importante che rimanga nella Nato.

il tweet del Dipartimento di Stato americano