ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Processo di pace in Afghanistan: Mosca prova a mediare tra talebani e governo

euronews_icons_loading
Il ministro degli esteri russo, Sergei Lavrov, parla durante una conferenza internazionale sulla pace a Mosca, Russia
Il ministro degli esteri russo, Sergei Lavrov, parla durante una conferenza internazionale sulla pace a Mosca, Russia   -   Diritti d'autore  AP Photo/Alexander Zemlianichenko, Pool
Dimensioni di testo Aa Aa

La Russia prova a far uscire dall'impasse il processo di pace in Afghanistan, ospitando un incontro tra le parti in causa: rappresentanti del governo di Kabul, talebani e osservatori internazionali. Il tentativo di mediazione di Mosca arriva mentre i colloqui in Qatar sono ad un vicolo cieco. Il ministro degli Esteri russo ha esortato governo afghano e talebani ad assumere una posizione costruttiva e scendere a compromessi.

"Ci dispiace che gli sforzi per lanciare il processo politico a Doha non abbiano ancora dato risultati", dichiara Sergei Lavrov. "Speriamo che questo dialogo contribuisca a creare le condizioni per raggiungere progressivi negoziati interafghani. Riteniamo che in una situazione politica militare degradante, ulteriori ritardi siano inaccettabili".

Mentre a Mosca e Doha si continua a trattare, in Afghanistan non si placano le tensioni. Quattro dipendenti statali sono stati uccisi in un attentato nella parte nord di Kabul, mentre si trovavano su un minibus. Altre nove persone sono rimaste ferite nell'attacco - non rivendicato al momento - molto simile all'attentato dello scorso lunedì. Allora era stato preso di mira un altro minibus, sul quale viaggiavano funzionari statali.