Armenia, l'opposizione in piazza contro il governo

Armenia, l'opposizione in piazza contro il governo
Diritti d'autore Hrant Khachatryan/PAN Photo
Di redazione italiana
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Resta tesa la situazione nel Paese, alle prese con un'instabilità politica e sociale che affonda nel passato (anche quello più recente)

PUBBLICITÀ

Oggi è stato il giorno dell'opposizione in Armenia, scesa in piazza per chiedere le dimissioni del governo. Delegittimato, dicono i detrattori del premier Nikol Pashinyan, dopo il cessate il fuoco firmato con l'Azeirbaigian, accordo ritenuto una umiliazione nazionale.

L'opposizione aveva manifestato anche nei giorni scorsi, ma l'attenzione allora era tutta concentrata su Pashinyan che aveva accusato l'esercito di un tentativo di colpo di Stato.

Effettivamente, giovedì il capo di Stato maggiore aveva chiesto le dimissioni dell'esecutivo sempre in relazione alla tregua dell'autunno scorso che di fatto ha sancito l'appartenenza del Nagorno Karabakh agli azeri privando l'Armenia della città di Susa

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Crisi in Armenia: voto anticipato il prossimo 20 giugno

Erevan, migliaia di manifestanti davanti al Parlamento armeno: chiedono le dimissioni di Pashinyan

Irlanda, migranti: richiedi asilo e finisci in tenda, "condizioni disumane" secondo l'opposizione