EventsEventi
Loader

Find Us

FlipboardLinkedin
Apple storeGoogle Play store
PUBBLICITÀ

Covid-19 fuori controllo in Gran Bretagna: oltre 1500 morti in 24 ore

Covid-19 fuori controllo in Gran Bretagna: oltre 1500 morti in 24 ore
Diritti d'autore JEAN-CHRISTOPHE VERHAEGEN / AFP
Diritti d'autore JEAN-CHRISTOPHE VERHAEGEN / AFP
Di euronews
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Londra conta 1564 vittime nel Paese in un giorno; intanto la variante inglese spaventa la Svizzera, che torna in semi-confinamento, la Francia (che a ore annuncia nuove restrizioni) e l'Italia dove circola già la bozza del nuovo decreto

PUBBLICITÀ

Oltre 84.700 morti, 1564 vittime nelle ultime 24 ore, mai erano state così tante; torna atroce, peggiore che nella prima ondata, la conta dei morti da coronavirus in Gran Bretagna; il Paese più colpito d'Europa, e anche il più criticato per la mala gestione dell'epidemia, ora conta sul vaccino: già 2,6 milioni i cittadini che lo hanno ricevuto e il primo ministro annuncia un'accelerazione ulteriore. Senza sosta, il preparato, finché ce n'è, verrà inoculato "Vaccineremo 24 ore su 24, 7 giorni su 7, non appena possibile; il segretario alla sanità, ne parlerà meglio a tempo debito", ha detto Boris Johnson.  

In Italia superata la soglia degli 80mila morti

Dopo la Gran Bretagna viene l'Italia che oggi ha superato la soglia delle 80mila vittime per Covid-19 e dove si pensa a un nuovo decreto, l'ennesimo. Secondo una prima bozza gli spostamenti tra regioni potrebbero essere vietati fino al 5 marzo.

In Francia i nuovi positivi viaggiano al ritmo di oltre 20mila in 24 ore e si parla di nuove restrizioni. Confinamento o coprifuoco più stretto, si saprà questo giovedì mentre il Paese mostra sempre più segni d'insofferenza. In Francia l'1% dei test positivi ha rilevato la variante inglese. 

La variante inglese spaventa Francia e Svizzera

La Svizzera pure ne è infestata e proprio per questo le autorità locali hanno ordinato la chiusura di tutti i negozi non essenziali e torna anche l'obbligo di lavorare da casa.

Il virus continua la sua corsa anche in Stati Uniti, Brasile, Messico e Russia. Qui il presidente Vladimir Putin ha ordinato al governo di velocizzare la campagna vaccinale di cui hanno beneficiato finora un milione e mezzo di russi; la direttiva prevede di iniziare massivamente con tutta la popolazione la prossima settimana. Ovviamente col vaccino russo Sputnik V fatto a tempo di record, registrato già ad agosto, vaccino che il presidente ha definito il migliore al mondo.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

La crisi nera dei ristoratori britannici: ecco quanti soldi perde un buon ristorante

Brasile, un'economia schiacciata dal Covid-19 e da una politica di austerity

2020: l'anno della pandemia COVID-19 è stato anche il più caldo della storia