ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Ergastolo per l'estremista di destra autore dell'attacco di Halle in cui morirono due persone

euronews_icons_loading
Ergastolo per l'estremista di destra autore dell'attacco di Halle in cui morirono due persone
Diritti d'autore  Hendrik Schmidt/(c) dpa-Zentralbild
Dimensioni di testo Aa Aa

Condannato all'ergastolo, Stephan Balliet, autore, nell'ottobre di un anno fa, del tentativo di attacco contro la sinagoga della città sassone di Halle, nell'ex Germania Orientale.

Pur andato a vuoto l'assalto, nell'atto terroristico persero la vita una passante di quarant'anni e un ventenne in un ristorante turco.

Si calcola che l'estremista di destra ventottenne espierà almeno quindici anni di detenzione effettiva. Nel resto degli anni di condanna sconterà dlle pene alternative al carcere.

Il tribunale ha escluso che Balliet fosse incapace d'intedere e di volere. E la corte ha riconosciuto il movente "anti-semita, razzista e xenofobo" richiesto dalla procura.

Il 9 ottobre del 2019, Balliet agì da solo pesantemente armato. Voleva entrare nel tempio dove una cinquantina di fedeli era riunita per la celebrazione dello Yom Kippur.

Ma il suo tentativo di compiere una strage all'interno del luogo di culto ebraico fallì perché non riuscì ad aprire la porta.

Balliet a quel punto improvvisò un piano B, uccidendo una donna di passaggio e poi un giovane all'interno di un ristorante turco.

Lo stesso autore dell'attacco trasmise la sua azione in una piattaforma digitale normalmente utilizzata per lo scambio di video-giochi.