ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Ungheria: accesso vietato all'adozione per gay e single

euronews_icons_loading
Ungheria: accesso vietato all'adozione per gay e single
Diritti d'autore  Bruzák Noémi/MTI
Dimensioni di testo Aa Aa

Nuove modifiche alla Costituzione ungherese intaccano i diritti civili. Viene proibito nei fatti alle coppie gay di adottare. Cosa che neanche prima era consentita, ma veniva fatto tramite l'adozione da parte dei single. Ora solo le coppie sposate potranno accedere all'adozione e saranno obbligate a crescere i figli secondo i principi cristiani.

"Abbiamo chiaramente la nostra idea su alcune scelte di vita - dice in parlamento il primo ministro Orbán - ma in Ungheria anche le minoranze hanno pieni diritti".

Questo martedi è passato anche un emendamento che contiene una nuova definizione di bene pubblico. Il che consentirebbe - secondo l'opposizione - ai fedelissimi di Orbán di restare in sella anche se un domani dovessero perdere le elezioni.

Con questo emendamento le compagnie di Stato e le fondazioni vengono escluse dal concetto di bene pubblico. Ma in Ungheria decine se non centinaia di milioni di tasse sono finite in queste compagnie, che adesso non verranno più considerate pubbliche
József Péter MARTIN
Transparency International Hungary

Anche le leggi elettorali sono state modificate, per escludere dalla competizione i falsi partiti che gareggiano solo per ottenere i finanziamenti statali. Ma un emendemento obbliga di fatto l'opposizione a fare un'ampia alleanza per poter partecipare alla prossima tornata elettorale.

I critici del governo dicono che sta intaccando i diritti della comunità lgbt e sta cambiando le regole per le elezioni, approfittando della pandemia in corso. Il governo risponde che sta solo facendo chiarezza sulle leggi per evitare che qualcuno possa prendere delle scorciatoie.

(traduzione di Eloisa Covelli)