ULTIM'ORA
This content is not available in your region

"Maker Faire": inventori e artisti alla fiera della creatività

Access to the comments Commenti
Di Gioia Salvatori
euronews_icons_loading
La fiera Maker Faire
La fiera Maker Faire   -   Diritti d'autore  Euronews - Maker Faire
Dimensioni di testo Aa Aa

Una mascherina ffp2 modificata, già testata dai medici e brevettata, che serve a respirare meglio, alzi la mano chi non la desidera. E’ una delle tante invenzioni protagoniste della più importante fiera europea della creatività, la "Maker Faire" di Roma. L'ha inventata la Studio 5T fondato da Davide Mariani. Il progetto si chiama fresh flow, consiste in un sistema di ventilazione che aiuta a far respirare le persone quando utilizzano le mascherine KN95 e ffp2. Si alimenta con una power bank, una batteria portatile, e chiunque può riprodurlo a casa gratuitamente: è un progetto open source, basta seguire le istruzioni messe a disposizione sul sito internet dell'azienda.

L'apertura della "Maker Faire" (10-13 dicembre), promossa e sponsorizzata dalla Camera di commercio di Roma, è stata segnata da una conferenza questo giovedì ma i padiglioni sono tutti virtuali a causa della pandemia; dentro ci sono tecnici, artisti, ingegneri, educatori, chiunque abbia avuto un'idea innovativa.

L' Hi-tech applicato, dal calcio all'agricoltura

C'è chi ha scoperto che i vegetali possono crescere in fretta in serra, in coltivazioni idroponiche se illuminati da 4 colori diversi di luce a led, c'è chi ha inventato il tacco ad altezza variabile, salvezza delle donne col mal di schiena, e chi si è lasciato ispirare dallo sport più amato in Italia: il calcio. Un gruppo di under 30 ha preso in gestione una squadra di quartiere, la Vesta calcio di Roma, con l'ambizione di portarla in serie C in 4 anni. Come? Trasparenza nei finanziamenti in moneta virtuale, Hi-tech e intelligenza delle cose: i giocatori e i loro movimenti vengono monitorati come mai accade a basso livello.

PER APPROFONDIRE: Il sito ufficiale della Maker Faire 2020

Chi partecipa alla Maker Faire?

"I maker sono appassionati di tecnologia, educatori, pensatori, inventori, ingegneri, autori, artisti, studenti, artigiani, compresi quelli della sfera digitale. Tutti coloro, quindi, che creano e ci stupiscono con la forza delle loro idee. Sono persone, startup e aziende che risolvono problemi e aiutano a creare una società più sostenibile", si legge sul sito. Insomma per partecipare basta avere un'idea nuova. Quest'anno gli inventori vengono da 100 Paesi, sono costretti alla virtualità dalla pandemia che però li ha molto anche ispirati (tra le invenzioni c'è anche la maschera da sub modificata per diventare respiratore).

"L'innovazione costituisce un fattore decisivo per il progresso, nonché il principale volano della crescita economica e del benessere della collettività", ha scritto il presidente della Repubblica Mattarella nel messaggio di saluto inviato in occasione dell'apertura della fiera.