EventsEventiPodcasts
Loader
Find Us
PUBBLICITÀ

Berlino: iracheno in auto a folle velocità contro gli altri veicoli, per la polizia è terrorismo

Berlino: iracheno in auto a folle velocità contro gli altri veicoli, per la polizia è terrorismo
Diritti d'autore Paul Zinken/(c) dpa-Zentralbild
Diritti d'autore Paul Zinken/(c) dpa-Zentralbild
Di Cristiano TassinariAFP
Pubblicato il Ultimo aggiornamento
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Serata di terrore sull'Autostrada 100 di Berlino: l'auto condotta da un cittadino iracheno di 30 anni si è lanciata a folle velocità contro gli altri veicoli. Bilancio: sei feriti, di cui tre gravi. Per la polizia e per la Procura di Berlino si tratta di un attentato di un "lupo solitario".

PUBBLICITÀ

Terrore a Berlino!

Un attentato terroristico di matrice islamista con un'auto-ariete.

Auto lanciata a folle velocità contro gli altri veicoli

Secondo la Procura di Berlino è quello che è successo martedi sera sulla A100, a sud della capitale tedesca.

Un cittadino iracheno di 30 anni si è volontariamente andato a schiantare, con la propria auto a folle velocità, contro diverse altre vetture, sull'autostrada che conduce a Berlino, uscendo poi dall'auto e - secondo i testimoni - urlando "Allah Akbar!".

Bilancio: sei persone sono rimaste ferite, tre di loro in modo grave.

Screenshot AP Photo
Una delle auto gravemente danneggiate.Screenshot AP Photo

Un "lupo solitario"

E l'autostrada è rimasta chiusa per diverse ore, creando notevoli disagi alla circolazione attorno a Berlino.
L'autista "kamikaze" iracheno è stato arrestato sul posto.

Dalle prime indagini sul suo conto, si tratterebbe di un "lupo solitario", senza veri legami con organizzazioni terroristiche islamiche.

In un tweet la polizia di Berlino ha ringraziato gli automobilisti per la loro pazienza, augurandosi che tutti fossero tornati a casa sani e salvi.

L'autostrada è stata nuovamente chiusa mercoledi mattina, per effettuare i rilievi di legge necessari per le indagini.

Alta tensione

Secondo i servizi di sicurezza tedeschi, dal 2013 ad oggi, il numero di fondamentalisti islamici considerati pericolosi in Germania è aumentato di cinque volte, raggiungendo quota 680.

La tensione rimane alta in Germania, soprattutto dopo la strage di Hanau del 19 febbraio 2020, quando un estremista di destra ha ucciso 9 stranieri, prima di uccidere la madre e togliersi la vita.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Ue, ecco il nuovo piano per contrastare radicalizzazione e terrorismo

Renania settentrionale-Vestfalia: chat "estremista", sospesi 29 poliziotti

Germania: movente xenofobo dietro la strage di Hanau