Baarle, dove il confine tra Paesi Bassi e Belgio passa nelle case

Baarle, dove il confine tra Paesi Bassi e Belgio passa nelle case
Diritti d'autore AFP
Di Gioia Salvatori
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Il paesino olandese di Baarle Nassau 'ospita' un'enclave belga, Baarle Hertog. Il confine passa dentro agli edifici e il Covid ha creato il caos: a pochi metri di distanza vigono regole diverse...

PUBBLICITÀ

Essere senza dubbio nei Paesi Bassi e ritrovarsi di colpo in Belgio. Un dramma ai tempi del Covid, con le regole che cambiano da un Paese all'altro. Succede a Baarle Nassau, 7000 anime, paesino olandese che ospita, se così si può dire, un'enclave belga: Baarle Hertog. La linea di confine passa anche dentro gli edifici. La galleria dell'artista Sylvia Reijbroek è letteralmente divisa in due. 

Due Paesi in pochi metri, un confine che di fatto divide il villaggio per un'annosa e antica storia di spartizioni territoriali cominciata a metà Ottocento e, vista la situazione, di fatto mai davvero risolta. Ma se fino all'epidemia di coronavirus l'anomala frontiera era al massimo un'attrazione turistica, ora gli abitanti non sanno che pesci prendere.

La maschera infatti, tanto per fare un esempio, è obbligatoria in Belgio e non in Olanda. Willem van Gool, capo dell'ufficio turistico spiega che quando c'è stato il confinamento, la gente di Baarle Hertog, parte belga, doveva restare a casa. E solo per fare shopping poteva uscire dalla porta. "Intanto potevano vedere gli olandesi dall'altra parte della strada, liberi di circolare". E chissà quanti all'ultimo minuto sono saltati di là per evitare un'ammenda, certo è che mai confine fu meno convenzionale come quello tra Baarle Nassau e Baarle Hertog ai tempi del covid.

Baarle, il confine più tortuoso d'Europa che spacca in due alcune case

La storia di Baarle-Hertog risale al Trattato di Maastricht del 1843, che stabilì il Confine tra il Belgio e i Paesi Bassi. I due Stati non trovarono un percorso lineare per il confine e si divisero, particella per particella, 5.732 parcelle di terreno. Ne risultò un arcipelago di enclavi per una superficie di 8 km². Il confine passa talvolta, come nel caso della gallerista, dentro le case; a complicare la situazione ci si è messa la scoperta, piuttosto recente, di una particella 'terra di nessuno' che non era stata assegnata a alcuno dei due Stati...

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Allarme Covid-19 in Belgio: entro il fine settimana probabili nuovi 10.000 casi

Belgio: nasce il Governo De Croo: è giunta l'ora delle decisioni radicali?

Paesi Bassi: Greta Thunberg trattenuta dalla polizia durante una protesta