ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Covid-19: il record degli Usa, le mascherine in Catalogna e l'idrossiclorochina di Bolsonaro

euronews_icons_loading
Covid-19: il record degli Usa, le mascherine in Catalogna e l'idrossiclorochina di Bolsonaro
Diritti d'autore  Il presidente brasiliano Jair Bolsonaro prende una pastiglia di idrossiclorina.
Dimensioni di testo Aa Aa

Dopo l'Australia, con la zona metropolitana di Melbourne di nuovo in lockdown, è la Spagna il paese che, per primo in Europa Occidentale, ricorre a nuove severe misure di contenimento.

La Catalogna è di nuovo "mascherata"

Nella corsa per tenere il passo con i nuovi casi di Coronavirus in rapida crescita, nella regione nel nord della Spagna il governo catalano ha nuovamente reso obbligatorie le mascherine anche all'aperto, in ogni situazione, anche quando è garantito il necessario distanziamento sociale.

La violazione dell'obbligo della mascherina comporterà una multa di 100 euro.

La Catalogna, la regione con capoluogo Barcellona, è infatti alle prese con un nuovo focolaio di Covid-19 nella zona intorno alla città di Lleida, dove è in atto un secondo lockdown per 200.000 abitanti.

Misure restrittive in arrivo anche in una zona dei Paesi Baschi, dove un focolaio di virus ha colpito Ordizia, paese di 10.000 abitanti.

Decise le parole della ministra della Salute del governo basco, Nekane Murga.

"Non possiamo allentare le restrizioni, siamo in un momento cruciale per contenere i contagi in questa regione. Qualsiasi decisione sulle misure future, eventualmente più drastiche, dipenderà anche dal comportamento dei cittadini".
Nekane Murga
Ministra della Salute - Paesi Baschi
Nekane Murga, 57 anni, cardiologa e ministra della salute del governo basco.

Grecia, virus "da importazione"

In Grecia, le autorità sono sempre più preoccupate per il crescente numero di casi di Coronavirus "importati" dall'estero.

Quattro turisti stranieri sono risultati positivi al virus sull'isola di Thassos. Tutti, cittadini di Serbia e Bulgaria, sono asintomatici.

Poco invidiabile record americano

Gli Stati Uniti hanno appena superato la soglia dei tre milioni di persone (dato odierno: oltre 3 milioni e 224 mila contagi) risultate positive al Covid-19, rispetto ai 2,6 milioni in Asia e ai 2,5 in Europa.

Il vice-presidente degli Stati Uniti, Mike Pence, che guida la "Coronavirus Taskforce" della Casa Bianca, ritiene tuttavia che sia in atto una diminuzione della curva epidemica.

"In realtà stiamo assistendo ai primi segnali di una percentuale di appiattimento dei test positivi in Arizona, Florida e Texas. I governatori di questi Stati hanno fatto passi da gigante".
Mike Pence
Vice-presidente Stati Uniti
Tutti mascherati, anche alla Casa Bianca...

Bolsonaro fa il bello e il cattivo tempo

Intanto in Brasile, alcune parti di una legge volta a proteggere le comunità indigene durante la pandemia sono state oggetto di veto da parte del presidente Jair Bolsonaro.
La legge prevedeva l'acquisto di letti d'ospedale e di unità di terapia intensiva. Tutto cancellato.

Un video dello stesso Bolsonaro che ingoia una pastiglia di idrossiclorochina, il discusso farmaco anti-malaria e anti-artrite che diminuirebbe gli effetti del virus, è diventato "virale" (parola adattissima, di questi tempi!) sul web.

Il presidente brasiliano ha annunciato di essere risultato positivo, ma afferma di sentirsi comunque in gran forma.

➡️ Dati in tempo reale sul Covid-19