ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Pyongyang minaccia di tagliare i ponti con Seul

euronews_icons_loading
Pyongyang minaccia di tagliare i ponti con Seul
Diritti d'autore  AP Photo
Dimensioni di testo Aa Aa

La Corea del Nord afferma che interromperà tutti contatti con il Sud, compresa una linea diretta tra i leader delle due nazioni.

L'avvertimento arriva mentre il presidente Kim Jong-un intensifica la pressione sul Seul per non aver impedito agli attivisti di lanciare volantini anti-Pyongyang oltre il confine.

Questa è solo la prima di una serie di azioni contro la Corea del Sud definita "il nemico".

Kim Jong Un promette di rompere i rapporti con Seul

Le chiamate quotidiane fatte a un ufficio di collegamento situato nella città di confine nordcoreana di Kaesong, cesseranno da questo martedì.

I due stati avevano aperto l'ufficio per ridurre le tensioni dopo i colloqui nel 2018.

Corea del Nord e del Sud sono tecnicamente ancora in guerra perché non è stato raggiunto un accordo di pace alla fine della Guerra di Corea nel 1953.

Negli ultimi mesi la Corea del Nord ha praticamente sospeso tutta la cooperazione con la Corea del Sud, poiché i suoi negoziati nucleari con gli Stati Uniti rimangono in stallo.

Un punto critico nella diplomazia fra Washington e la Corea del Nord è il rifiuto della Casa Bianca di revocare gran parte delle sanzioni internazionali in cambio di limitate misure di denuclearizzazione.

Le operazioni degli uffici di collegamento erano già state sospese a causa della pandemia di coronavirus. Pyongyang ha già effettuato numerosi test militari negli ultimi mesi.