"L'oca in fase 2", le regole per i bimbi

"L'oca in fase 2", le regole per i bimbi
Rivisitazione dopo il successo dell'"oca in quarantena"
Diritti d'autore 
Di ANSA
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - ROMA, 31 MAG - "Il naso fuori della mascherina non vale", indietro di due caselle; "hai fatto una donazione", avanti di due caselle; "sei incappato in un nuovo focolaio epidemico", fermo per due turni. Sono alcune delle prescrizioni contenute nell'"oca in fase 2" - rivisitazione del tradizionale "gioco dell'oca" e che segue "l'oca in quarantena" - per insegnare ai bambini le regole alla vigilia della "riapertura totale", prevista per il 3 giugno, dopo il lockdown causato dal coronavirus. Vince chi arriva per primo alla casella 60 dove, finalmente, "il virus è sconfitto". Autrici del gioco tre studentesse dell'università Lumsa - Maria Vittoria Bigliardo, Mirifique Icyimanishaka e Paola Mazzarone - le quali, guidate dalla docente Paula Benevene e assistite dal grafico Mario Libera, che ha regato i disegni del tabellone, avevano già firmato "L'oca in quarantena", in pochi giorni tradotto in più lingue e pubblicato anche sul sito del Ministero della Salute.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Iraq, attacco contro una base militare: un morto e otto feriti

Gaza: cinquemila tonnellate di aiuti in partenza dalla Turchia, oltre 34mila morti nella Striscia

Guerra in Ucraina, Stoltenberg: "Fornire altri Patriot a Kiev"