Thyssen: manager chiedono semilibertà

Thyssen: manager chiedono semilibertà
Mamma Demasi piange, è ennesima pugnalata al cuore
Di ANSA
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - TORINO, 28 MAG - Hanno chiesto la semilibertà Harald Espenhahn e Gerald Priegnitz, i due manager tedeschi condannati in via definitiva nel 2016 per l'incendio della Thyssen in cui morirono sette operai. A renderlo noto è Rosina Platì, mamma di Giuseppe Demasi, una delle vittime del rogo del 2007. "E' una farsa, una barzelletta, quando l'ho saputo mi è preso lo sconforto, ho pianto e sono stata malissimo", dice la donna, che ha scritto al ministro della Giustizia Bonafede. "Attendo una sua telefonata, questa è l'ennesima pugnalata dritta al cuore...".

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Europee, i conservatori francesi fanno campagna elettorale sull'immigrazione al confine italiano

Al via Vinitaly: oltre 4mila cantine presenti, Lollobrigida contestato

Israele, si riunisce il gabinetto di guerra per decidere la risposta all'attacco iraniano