ULTIM'ORA
This content is not available in your region

I portoghesi tornano in spiaggia, semafori per regolare l'affluenza

euronews_icons_loading
I portoghesi tornano in spiaggia, semafori per regolare l'affluenza
Diritti d'autore  JOSÉ SENA GOULÃO/LUSA
Dimensioni di testo Aa Aa

Il tempo della reclusione casalinga sembra è solo un ricordo. In Portogallo, anche se la stagione balneare non è ancora iniziata, le spiagge si sono riempite nel primo fine settimana da più di due mesi senza divieto.

L'unica raccomandazione è quella di rispettare le regole di distanziamento. Un'impresa sulla Costa de Caparica.

La stagione estiva parte il 6 giugno, con un sistema di semafori che indicheranno l'afflusso di vacanzieri in tempo reale.

La distanza fisica tra le persone in spiaggia deve essere di 1,5 metri e di 3 tra gli tra ombrelloni e gli asciugamani.

Problema alta marea

Con temperature intorno ai 30 gradi, c'è un enorme afflusso di bagnanti sulla spiaggia di Costa da Caparica.

La distanza consigliata per i bagnanti sulle spiagge di Cascais è è difficile da rispettare con l'alta marea, poiché lo spazio per allungare l'asciugamano e conservare le distanze diventa ancora più stretto.

La confusione sulle date

Un po' di confusione è stata causata dal primo ministro, António Costa, che il 15 maggio ha annunciato che le spiagge avrebbero aperto il 6 giugno, ma il decreto governativo pubblicato due giorni dopo ha stabilito che le persone potevano andare in spiaggia dall'inizio di questa settimana, il 18 maggio.

Il primo ministro ha detto che si tratta soprattutto di una questione di responsabilità individuale, ma non esclude di reintrodurre il divieto di balneazione a causa del sovraffollamento.