Fontana, punire clienti non inegozianti

Fontana, punire clienti non inegozianti
Sala, richiamo al buonsenso funziona fino a un certo punto
Di ANSA
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - MILANO, 24 MAG - "Uscire non è più un divieto, ma il distanziamento e l'uso della mascherina sono fondamentali!": il presidente della Lombardia Attilio Fontana lo ha ripetuto in un post su Facebook. "Se non ci riuscite - ha aggiunto - ben vengano le misure restrittive dei sindaci ai quali ancora una volta chiedo rigore e fermezza, per punire non i gestori dei locali, già penalizzati dal lockdown, ma i clienti che dimostrano poco rispetto anche nei loro confronti". E proprio su questo domani, lunedì 25 maggio, il sindaco di Milano Giuseppe Sala ha annunciato che incontrerà il prefetto Riccardo Saccone "per verificare la situazione a valle del weekend". "Ieri mi sono sentito con i Sindaci delle grandi città - ha aggiunto Sala -. C'è frustrazione in noi perché tutti concordiamo che con le Forze dell'Ordine disponibili non si riesce a gestire gli assembramenti e che il richiamo al buonsenso funziona fino a un certo punto".

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Due anni di guerra in Ucraina: "Ogni morto è come se fosse un familiare"

La polizia carica gli studenti a Pisa e Firenze: 5mila in piazza contro la violenza degli agenti

Anniversario della guerra in Ucraina, von der Leyen vola a Kiev. Presente anche Meloni per il G7