EventsEventiPodcasts
Loader

Find Us

PUBBLICITÀ

Sos da strada presepi Napoli

Sos da strada presepi Napoli
Fitti alti e costi insostenibili. 'S.Gregorio non chiuderà'
Diritti d'autore 
Di ANSA
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - NAPOLI, 10 MAG - La straordinaria tradizione artigianale del presepe napoletano rischia di essere soffocata dagli effetti della crisi generata dal coronavirus. Il grido d'allarme è stato lanciato da una delegazione di rappresentanti degli operatori di San Gregorio Armeno, la strada di Napoli famosa in tutto il mondo per i presepi, in un incontro con il sindaco di Napoli, Luigi de Magistris, alla presenza del vice sindaco Enrico Panini e dell'assessore alle Attività Produttive, Rosaria Galiero. San Gregorio Armeno ora rischia seriamente di dover cessare la produzione come effetto delle misure resesi necessarie per fronteggiare la pandemia da Covid-19. In una via deserta da settimane - evidenziano - i maestri artigiani, le singole attività rischiano di essere schiacciate dal pagamento di fitti molto alti, e da costi per un'attività che non possono esercitare. Il sindaco de Magistris ha assicurato il proprio impegno: "San Gregorio non chiuderà".

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Guerra a Gaza: 8 soldati Idf morti nell'esplosione di un blindato, strutture sanitarie al collasso

Guerra a Gaza: colloqui in stallo, "catastrofe igienico-sanitaria"

Germania-Scozia 5 a 1, i padroni di casa vincono il match di apertura degli Europei Uefa 2024