ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Protesta commercianti a Crotone

Protesta commercianti a Crotone
Chiesto sostegno finanziario Stato e rinvio tributi locali
Dimensioni di testo Aa Aa

(ANSA) – CROTONE, 4 MAG – Finanziamenti a fondo perduto per
rimborsare le spese sostenute per la chiusura delle attività,
blocco dei protesti e delle scadenze, rateizzazione dei debiti
con la pubblica amministrazione a 30 anni, snellimento
burocratico. Sono le richieste avanzate da una cinquantina di
commercianti che hanno manifestato davanti al Comune di Crotone
per chiedere sostegni allo Stato e la possibilità di rimandare
il pagamento dei tributi comunali. I commercianti hanno anche
consegnato, simbolicamente, le chiavi delle loro attività.
“Siamo le partite Iva di Crotone – è scritto in una nota
distribuita dal comitato aziende artigianato commercio e
pubblici servizi – e questa è una manifestazione pacifica che
serve a contenere la rabbia. Una rabbia fortissima che comprende
paura, incertezza e disperazione. Siamo uomini e donne che
lavorano 12 ore al giorno rischiando tutto. Non abbiamo
ammortizzatori sociali, abbiamo solo il fallimento se le cose
non vanno. Siamo l’economia e moriremo lottatori se non ci
ascolterete”.

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.