Coronavirus: appalti e tangenti, arresti da Torino a Bari

Coronavirus: appalti e tangenti, arresti da Torino a Bari
Operazione della guardia di finanza del capoluogo piemontese
Diritti d'autore 
Di ANSA
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - TORINO, 27 APR - Arresti e perquisizioni della guardia di finanza nel quadro di un'inchiesta per corruzione su un appalto di servizio di pulizia e sanificazione anti Coronavirus. Si tratta di un sviluppo dell'operazione 'Linda', che a metà marzo aveva portato ai primi provvedimenti: uno era a carico di un dipendente del Comune di Nichelino, chiamato in causa nella veste di Presidente della Commissione della gara regionale centralizzata per l'affidamento dei servizi di pulizia per enti della Regione Piemonte. Al centro dell'indagine c'è una tangente di circa ottomila euro. Gli altri arrestati sono Mario Volpe, che compare tra i soci dell'impresa di pulizie pugliese 'La lucentezza', Francesco Chieti, considerato dagli inquirenti la persona incaricata di portare la somma da Bari a Torino, e Massimiliano Mastrorillo, titolare di un'azienda di pulizie nel torinese che avrebbe anticipato il denaro per conto della ditta pugliese. (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Guerra in Ucraina: accordo tra Kiev e Mosca per lo scambio di 48 bambini sfollati

Nestlé: distrutte due milioni di bottiglie d'acqua della filiale Perrier. Scoperti batteri "fecali"

Ucraina, Biden firma il pacchetto di aiuti all'estero da 95 miliardi: "Armi già nelle prossime ore"