EventsEventi
Loader

Find Us

FlipboardLinkedin
Apple storeGoogle Play store
PUBBLICITÀ

"Santabarbara" e fucile nella Locride

"Santabarbara" e fucile nella Locride
Materiale esplosivo e munizioni trovate da Cc in campagne Ciminà
Diritti d'autore 
Di ANSA
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - CIMINA' (REGGIO CALABRIA), 22 APR - Una "santabarbara" con materiale esplosivo ed armi, nascosta in un vano ricavato dietro ad un muro a secco, è stata scoperta dai carabinieri a Ciminà, nella Locride. I militari del Gruppo di Locri, in collaborazione con lo Squadrone eliportato Cacciatori, durante un servizio di controllo del territorio, hanno individuato, in un terreno demaniale in località "Vene", 56 candelotti di gelatina esplosiva"1-1ab" da 50 grammi ciascuno, 15 chili di sostanza chimica (presumibilmente mannite),un fucile sovrapposto clandestino e munizioni di vario calibro. Sul luogo del ritrovamento sono intervenuti gli specialisti del Nucleo artificieri del Comando provinciale Carabinieri di Reggio Calabria che hanno messo in sicurezza il sito e proceduto alla campionatura del materiale esplosivo, analizzato e fatto successivamente brillare. Il fucile è stato sequestrato e sarà inviato al Ris di Messina per verificare un eventuale utilizzo per danneggiamenti o azioni criminose.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Cosa ha causato il crollo del ristorante Medusa a Maiorca?

Cosa pensano i georgiani della nuova legge sull'influenza straniera?

Ilaria Salis a processo senza catene a Budapest: giudice rivela indirizzo dove sconta i domiciliari