Femminicidio Nuoro, "spietato assassino"

Femminicidio Nuoro, "spietato assassino"
Diritti d'autore 
Di ANSA
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - NUORO, 08 APR - Uno "spietato assassino" che "non ha mai mostrato segno di pentimento alcuno". Sono queste alcune delle motivazioni, riportate oggi dalla Nuova Sardegna e depositate dal giudice dell'udienza preliminare Claudio Cozzella che ha condannato all'ergastolo l'ex agente penitenziario Ettore Sini, 49 anni, per l'omicidio di Romina Meloni, avvenuto il 31 marzo dello scorso anno a Nuoro, e il ferimento del compagno della donna, Gabriele Fois. "Egli - riporta il quotidiano - ebbe a disposizione oltre un'ora e un quarto per sbollire la propria rabbia, per desistere dal proprio intento omicida, per riattivare le proprie funzioni cerebrali e i propri freni inibitori, per comprendere che il sangue non era e non poteva essere la soluzione al suo dramma. Purtroppo ciò non accadde" spiega il giudice che sottolinea anche come Sini "non si è mai costituito e non aveva intenzione di farlo".

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Guerra in Ucraina: accordo tra Kiev e Mosca per lo scambio di 48 bambini sfollati

Nestlé: distrutte due milioni di bottiglie d'acqua della filiale Perrier. Scoperti batteri "fecali"

Ucraina, Biden firma il pacchetto di aiuti all'estero da 95 miliardi: "Armi già nelle prossime ore"