ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Volontari contro il virus

euronews_icons_loading
Virus Outbreak Italy
Virus Outbreak Italy   -   Diritti d'autore  Alessandra Tarantino/Copyright 2020 The Associated Press. All rights reserved
Dimensioni di testo Aa Aa

La pandemia da coronavirus sta intasando i sistemi sanitari di tutta Europa, e dove l'azione delle istituzioni e delle autorità sanitarie non arriva, la sola speranza è affidata ai volontari. A Bergamo, una delle aree italiane più colpite, un team di medici effettua visite domiciliari. Sono tutti volontari. "Vivo questa situazione in modo normale. Non mi sento un eroe ma una persona normale che sta solo facendo il suo lavoro", dice Monica Pagani, giovane medico.

In Spagna sono le reti di vicinato a fornire sostegno psicologico e materiale, soprattutto ai più anziani. Crescono le chiamate ai numeri della polizia, spesso per richieste di aiuto, da parte di persone sole che hanno avuto incidenti domestici. "Quando ci vedono si calmano, spiega un agente, spesso chiamano noi per non costituire un rischio per i propri familiari", spiega Ricardo Gutierrez, della Polizia nazionale.

Piccoli gesti di umanità anche in Irlanda, dove una squadra di soccorritori ha festeggiato il compleanno insieme a Rian, 10 anni, gravemente malato

In Francia i Vigili del Fuoco volontari hanno sostituito altri volontari ammalati, quelli dell'associazione Resto du Coeur che sostiene i più vulnerabili.

In Russia la paralisi generale in cui è piombato il paese rende difficile il lavoro di coloro che si occupano di aiutare i senzatetto. "Questo è l'unico posto in cui ho potuto finalmente rifare le bende. Non potevo farlo da nessuna parte, nemmeno in ospedale. Ieri abbiamo persino provato a chiamare un'ambulanza ma non è arrivata", si lamenta un uomo.

Ieri, un centinaio di persone che non hanno un alloggio si era raccolto in attesa fuori da una chiesa nel centro di Mosca; uno scenario che potrebbe ripresentarsi ancora.