Mascherina a 35 euro, sequestrate 7mila

Mascherina a 35 euro, sequestrate 7mila
Taranto, 8 denunce della Gdf. Vendite con aumenti fino al 1500%
Di ANSA
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - TARANTO, 23 MAR - La Guardia di finanza di Taranto ha denunciato 8 commercianti per manovre speculative su merci e sequestrato circa 7000 mascherine vendute a prezzi esorbitanti in questo periodo di emergenza legata al coronavirus. I finanzieri hanno analizzato i prezzi praticati sia alle Asl che a soggetti privati nel periodo ante e post crisi sanitaria, con specifico riferimento alle mascherine FFP1, FFP2, FFP3 oltre a quelle chirurgiche. Dai riscontri è stato accertato che la variazione in aumento dei prezzi oscilla tra il 700% e il 1500% circa. Mascherine che nel 2019 venivano acquistate a 50 centesimi, in piena crisi sanitaria sono state proposte in vendita agli enti pubblici a oltre 5 euro il pezzo e ai privati anche a 35 euro. Le mascherine sequestrate, previo accertamento da parte dell' Asl di Taranto della loro conformità all'utilizzo sanitario, sono state messe a disposizione del Prefetto di Taranto e del Dipartimento di Protezione Civile per i provvedimenti di acquisizione ai fini della distribuzione agli enti.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Ucraina, Zelensky: "Putin può perdere questa guerra"

Due anni di guerra in Ucraina: aiuti dall'Ungheria attraverso la Transcarpazia

Russia, corpo di Alexei Navalny consegnato alla madre