ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Fidesz ancora sospesa

euronews_icons_loading
Fidesz ancora sospesa
Diritti d'autore
Euronews
Dimensioni di testo Aa Aa

Espulsione o sanzione? La più importante famiglia parlamentare politica europea, quella dei popolari, ancora interdetta rispetto al comportamento da tenere nei confronti di Viktor Orban e del suo Fidesz.

I leader popolari, fra cui il polacco Donald Tusk, mal tollerano i continui eccessi del leader magiaro, ma non vorrebbero nemmeno spingerlo fra le braccia del gruppo Identità e democrazia che è il raggruppamento più a destra nell'europarlamento.

Così l'eurodeputato Siegfried Muresan: "Fidesz rimarrà un membro sospeso del gruppo quindi il partito non prenderà parte alle riunioni, non avrà diritto di voto e non avrà posizoni di leadership all'interno del gruppo".

Orban era già stato speso l'anno scorso a causa di dubbi circa la sua maniera di governare. Alcuni all'interno dei popolari sono insoddisfatti di questa decisione.

Kris Peeters del partito fiammingo: "Credo che dobbiamo prendere di petto questo problema e risolverlo. Non possiamo aspettare troppo non è bene per Fidesz, ma nemmeno per noi. Questo dibattito va avanti da troppo tempo e temo che alla fine non soddisferà nessuno."

I popolari europei hanno anche deciso di organizzare un congresso nel 2021 per una profonda riflessione circa i propri valori.

Euronews non è più disponibile su Internet Explorer. Questo browser non è aggiornato da parte di Microsoft e non supporta le ultime novità. Ti suggeriamo di usare un altro browser come Edge, Safari, Google Chrome o Mozilla Firefox.