ULTIM'ORA
This content is not available in your region

"West Balkans Summit": la cooperazione dei paesi balcanici (ma senza il Kosovo)

euronews_icons_loading
"West Balkans Summit": la cooperazione dei paesi balcanici (ma senza il Kosovo)
Diritti d'autore  -
Dimensioni di testo Aa Aa

TIRANA (ALBANIA) - I leader di quattro paesi dei Balcani occidentali - Albania, Serbia, Montenegro e Macedonia del Nord - si sono incontrati sabato nella capitale albanese, Tirana, per discutere su come rafforzare la cooperazione regionale nella loro ricerca di adesione all'Unione Europea.

Il West Balkans Summit - denominato "Piccola Schengen" (dal nome della zona di libera circolazione dell'UE) - è stato ospitato dal primo ministro albanese Edi Rama.

"Non possiamo andare avanti da soli"

Hanno partecipato anche il primo ministro della Macedonia settentrionale Zoran Zaev, i presidenti di serbia e montenegro Aleksandar Vučić e Milo Djukanović.

Nessuno di noi può andare avanti da solo senza questa cooperazione. Noi siamo piccoli e insignificanti e non potremmo sopravvivere senza cooperare, rendendo più forte il nostro lavoro e i nostri mercati economici.
Altrimenti tanti giovani continueranno a lasciare Bulgaria, Croazia, Albania, Macedonia del Nord, Serbia...".
Aleksandar Vučić
Presidente Serbia
Euronews
Il Presidente serbo Aleksandar Vučić, 49 anni.Euronews

"Abbiamo la forza per cambiare la vita delle persone e delle imprese"

"La nostra iniziativa di cooperazione non può essere fermata e continuerà convinta, poichè abbiamo la forza per applicare gli accordi raggiunti in precedenza. Abbiamo la forza per migliorare la vita delle persone, la realtà quotidiana dei cittadini e la realtà quotidiana delle imprese, così come concordato a Berlino, nel contesto del CEFTA (Central European Free Trade Agreement)", dichiara Edi Rama, premier albanese.

Euronews
Edi Rama, primo ministro albanese.Euronews

Manifestazione pro-Kosovo

All'esterno della sede del summit a Tirana, un gruppo di manifestanti ha esibito cartelli e protestato a favore del Kosovo, non riconosciuto come stato da Serbia e Bosnia Erzegovina: lo stesso premier kosovaro Hashim Thaçi ha rifiutato l'inviato a partecipare al summit.

Euronews
"Vogliamo stare insieme in Kosovo, non in Serbia".Euronews

PER CONOSCERE LA STORIA ➡️

Un articolo scritto 30 anni fa sulla lotta per l'emancipazione degli albanesi in Kosovo

Euronews
"Il mio sangue vale troppo per regalarlo".Euronews

Europa, cosi vicina e cosi lontana

I quattro paesi che hanno partecipato al vertice di Tirana sono, in fasi diverse, sulla via dell'adesione all'UE.
Mentre Montenegro e Serbia hanno già aperto i negoziati di adesione con l'Europa, il processo di adesione di Albania e Macedonia del Nord è stato per ora bloccato da alcuni paesi membri guidati dalla Francia.

Euronews spiega...con un video