ULTIM'ORA

Capello su Zaniolo 'a Roma capito male'

Capello su Zaniolo 'a Roma capito male'
Tecnico: era un suggerimento a un giocatore di non sbagliare
Euronews logo
Dimensioni di testo Aa Aa

(ANSA) – ROMA, 28 OTT – “Non hanno capito quello che ho detto
su Zaniolo. A Roma è facile che interpretino con tutte le radio
e i giornali”. Il tecnico della Roma dello scudetto Fabio
Capello ospite al Club di Sky Sport torna a parlare di Nicolò
Zaniolo dopo il botta e risposta degli ultimi giorni. ‘‘Non era
un giudizio, era un suggerimento a un giocatore (l’interista
Esposito, ndr) di non sbagliare. Come successo a Zaniolo e Kean
quando Di Biagio li mandò in tribuna con l’Under 21 per dargli
un segnale perchè avevano sbagliato’‘. ‘‘Ho voluto parlare a
Esposito, un giocatore giovane, di diciassette anni, che gioca
in Champions con l’Inter e – aggiunge Capello ospite di sky – che ha intorno persone che possono caricarlo di responsabilità.
Quando ti adulano in questo modo può succedere di perdere un po’
la testa. Per questo ho fatto l’esempio di Zaniolo e Kean in
Nazionale. Di Biagio li mandò in tribuna con l’Under 21 perché
avevano sbagliato e voleva mandar loro un segnale’‘.

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.
Euronews non è più disponibile su Internet Explorer. Questo browser non è aggiornato da parte di Microsoft e non supporta le ultime novità. Ti suggeriamo di usare un altro browser come Edge, Safari, Google Chrome o Mozilla Firefox.