EventsEventiPodcasts
Loader
Seguiteci
PUBBLICITÀ

Ucciso in rapina: fermati i 2 sospettati

Ucciso in rapina: fermati i 2 sospettati
Volevano vendere droga,poi scippo. Killer denunciato dalla madre
Diritti d'autore 
Di ANSA
Pubblicato il Ultimo aggiornamento
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - ROMA, 25 OTT - Al termine dell'interrogatorio in Questura, Valerio Del Grosso e Paolo Pirino, i due sospettati per la morte di Luca Sacchi, il 24enne ucciso due sere fa a Roma con un colpo di pistola, sono stati fermati con l'accusa di concorso in omicidio e poi reclusi nel carcere di Regina Coeli. Secondo una prima ricostruzione Luca Sacchi e la ragazza volevano acquistare droga ma poi le cose sono degenerate fino al tragico epilogo. Dai primi accertamenti i due sospettati, notando che nello zainetto della donna c'erano parecchi soldi, si sono offerti di procurare lo stupefacente per poi ritornare armati di pistola e rapinare la ragazza. Alla reazione di Luca hanno poi sparato in testa al giovane. I due si stavano nascondendo. "Temo sia stato mio figlio, forse è coinvolto nell'omicidio di Luca Sacchi", avrebbe detto la mamma del ragazzo sospettato dell'omicidio che si è recata nella tarda serata di ieri in un commissariato accompagnata dall'altro figlio per comunicare i suoi sospetti.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Israele, la Knesset approva una risoluzione che respinge l'istituzione di uno Stato palestinese

Le notizie del giorno | 18 luglio - Serale

Venezuela, attentato contro María Corina Machado, leader dell'opposizione e principale rivale di Maduro