Euronews non è più disponibile su Internet Explorer. Questo browser non è aggiornato da parte di Microsoft e non supporta le ultime novità. Ti suggeriamo di usare un altro browser come Edge, Safari, Google Chrome o Mozilla Firefox.
ULTIM'ORA

Caso Airbus-Boeing, Europa condannata

Caso Airbus-Boeing, Europa condannata
Diritti d'autore
Reuters
Euronews logo
Dimensioni di testo Aa Aa

Battaglia sui cieli euro-americani, ma anche nelle aule di tribunale per la guerra a colpi di carte bollate fra Airbus-Boeing. Un po' a sorpresa l'Organizzazione Mondiale per il Commercio ha dato il suo accordo perché gli Stati Uniti tassino i prodotti europei fra cui i prodotti Airbus. Il motivo? La società avrebbe ottenuto aiuti di stato per un valore di almeno sette miliardi e mezzo di euro. Per questo Washington potrà prendere misure compensative sotto forma di imposte doganali supplementari verso i prodotti importati. Si tratta di un record da parte dell'OMC.

La posizione dellla cancelliera tedesca Angela Merkel è attendista per vedere fino a dove vorrà spingersi l'amministrazione Trump: "Aspettiamo di vedere quello che faranno gli americani. Dal punto di vista commerciale abbiamo perso un caso importante Significa che gli USA non debbono necessariamennte mettere dei dazi. Si tratta però di una situazione di cui Airbus potrebbe dover pagare le conseguenze".

In un tweet la Commissione Europea ha scritto. "Siamo pronti a lavorare con gli stati uniti per arrivare a una giusta e bilanciata soluzione per entrambe le nostre industrie aeronautiche".

L'Unione Europea attende adesso di avere il permesso d'imporre i propri dazi entro il 2020.

Tutti si chiedono come i duue giganti risolveranno la situazione e soprattutto su cosa imporranno nuove tariffe.

Dice un analista: "Secondo le regole dell'OMC non bisogna cercare di penalizzare solo l'industria presa in considerazione. Potete colpire qualsiasi tipo di prodotto. Anche vino, formaggio e qualsiasi tipo di bene di lusso".

Questo significa che la disputa che ne potrebbe nascere porterebbe a un nuovo capitolo di scontri e potrebbe peggiorare le già esistenti tensioni commerciali.