Roghi campi rom, 21 condanne a Torino

Roghi campi rom, 21 condanne a Torino
Proteste in Aula, 'bisognerebbe bruciare tutta la città'
Di ANSA
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - TORINO, 24 SET - E' terminato con 21 condanne un processo, a Torino, per i roghi appiccati dai rom del campo di strada dell'aeroporto, alla periferia settentrionale della città. La pena più elevata è 3 anni e 6 mesi di reclusione; la maggior parte supera i 2 anni e quindi non è coperta dalla condizionale. Al vaglio del giudice Claudio Canavero la pm Alessandra Provazza ha portato attività svolte nel 2017 e 2018 sulle quali hanno indagato per mesi i carabinieri di Leini. Gli imputati, tra cui ci sono intere famiglie, alla lettura della sentenza hanno protestato in aula: "Ci condannano ma non abbiamo fatto niente di male". Una donna anziana lasciando il Palazzo di Giustizia ha detto "adesso bisognerebbe bruciare tutta la città". I rom davano fuoco ai rifiuti del campo e a vario materiale (in qualche caso anche automobili rubate) e il fumo, accompagnato da odori molesti, si spandeva nella zona. Per questo è stata contestata la violazione del codice del 2006 sui reati ambientali.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Londra, nuove banconote con l'immagine di re Carlo

Udienza per l'estradizione di Assange, gli Usa: Ha messo in pericolo vite innocenti

Le notizie del giorno | 21 febbraio - Serale