Studenti con boccaglio in 50 città

Studenti con boccaglio in 50 città
Flash mob per dire che "abbiamo l'acqua alla gola"
Diritti d'autore 
Di ANSA
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - ROMA, 16 SET - In 50 città da Padova a Palermo, da Firenze a Roma, Rete degli Studenti Medi e Unione degli Universitari hanno attuato un flash mob davanti alle scuole e alle università con maschera e boccaglio per dire che "Abbiamo l'acqua alla gola". "Questo per colpa del surriscaldamento globale, ma anche perché annaspiamo in un sistema scolastico sottofinanziato, vecchio e inadatto a rispondere alle nostre esigenze", dice Enrico Gulluni, Coordinatore dell'Unione degli Universitari. "Il "governo del cambiamento" nell'ultimo anno - prosegue - non ci ha trascinati nell'abisso, riducendo ancora di più gli investimenti in istruzione pubblica e ignorando le grandi mobilitazioni giovanili che chiedevano giustizia climatica. È ora di invertire la rotta". Per Federico Allegretti, Coordinatore della Rete degli Studenti Medi, questo è il motivo del "perché, oggi siamo davanti alle scuole e alle università di 50 città con maschera e boccaglio. Aderiamo con entusiasmo al al terzo Global Strike for Future del 27 settembre".

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Orban apre la campagna elettorale di Fidesz: "In Ucraina Bruxelles gioca col fuoco"

Iran-Israele, il conflitto è diretto: il pericolo di missili, raid e arsenali nucleari

New York, uomo si dà fuoco davanti al tribunale del processo a Donald Trump