Papa, non temere chi comanda di tacere

Papa, non temere chi comanda di tacere
'Risposta cristiana è obbedisco a Dio prima che agli uomini'
Di ANSA
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - CITTA' DEL VATICANO, 28 AGO - "Chiediamo anche noi allo Spirito Santo la forza di non spaventarci davanti a chi comanda di tacere, ci calunnia e addirittura attenta alla nostra vita". Lo ha detto il Papa nell'udienza generale. Il pontefice ha ricordato l'insegnamento di Pietro: "Io obbedisco a Dio prima che agli uomini, è la grande risposta cristiana", ha sottolineato Papa Francesco. Poi ha rivolto un appello a pregare "tutti per la pace, affinché non si ripetano più le tragiche vicende provocate dall'odio, che portarono solo distruzione, sofferenze e morte". Lo ha detto ricordando che "il primo settembre cade l'ottantesimo anniversario dell'inizio della seconda guerra mondiale". "Preghiamo Dio, perché la pace regni nei cuori degli uomini, nelle famiglie, nelle società e tra i popoli!". Il Papa ha infine sottolineato che "i malati sono dei privilegiati per la Chiesa e per tutti i fedeli. Non sono da scartare, al contrario sono da curare, da accudire, sono oggetto della preoccupazione cristiana".

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Gaza, "intesa" sui punti principali per un cessate il fuoco, ma Netanayahu non arretra su Rafah

L'Ue cerca nuove rotte commerciali dalla Cina: il Corridoio di mezzo attraverserà Caucaso e Turchia

Gaza, il re di Giordania a Israele: "Non si continui la guerra durante il Ramadan"