Usoc ad atleti, niente gesti politici

Usoc ad atleti, niente gesti politici
Comitato americano interviene dopo i due episodi ai Panamericani
Di ANSA
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - ROMA, 22 AGO - Il comitato olimpico statunitense (Usoc) ha scritto una lettera ai due atleti - lo schermidore Race Imboden e della lanciatrice di martello Gwen Berry - resisi protagonisti di proteste di tipo politico durante le premiazioni dei recenti Giochi Panamericani a Lima. Nel testo, si ricorda non solo ai due diretti interessati ma anche ad "ogni atleta che prenderà parte a eventi futuri" che tale comportamento provocherà "severe sanzioni" che possono portare a una squalifica minima di un anno. Non viene specificato se tale punizione verrà presa già nei confronti di Imboden e Berry o se per questa volta i due verranno semplicemente 'ammoniti'. Così in vista in particolare dei Giochi di Tokyo 2020 l'Usoc ricorda ora ai suoi atleti che gesti del genere non verranno tollerati e che provocheranno conseguenze: la politica, è la posizione del Comitato, deve rimanere fuori dallo sport, anche perché i Giochi si svolgeranno a pochi mesi dalle elezioni presidenziali, per le quali Donald Trump è intenzionato a ricandidarsi.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

La navetta Crew Dragon arriva alla Stazione spaziale internazionale: undici astronauti in orbita

Francia, inondazioni nell'ovest e nel nord: Saintes colpita per la terza volta in sei mesi

Le notizie del giorno | 05 marzo - Pomeridiane