Open Arms, dopo 19 giorni i migranti sbarcano a Lampedusa

Open Arms, dopo 19 giorni i migranti sbarcano a Lampedusa
Di Cristiano Tassinari
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button

Dopo 19 giorni, è finita l'odissea della nave spagnola Open Arms. Poco prima della mezzanotte, ha attraccato al porto di Lampedusa, sbarcando 83 migranti. La decisione è stata presa dalla Procura di Agrigento. Ora sarà la volta dell'Ocean Viking?

PUBBLICITÀ

LAMPEDUSA (AGRIGENTO) - Dopo 19 giorni, è finita l'odissea della Open Arms.

Poco prima della mezzanotte di martedi, la nave della ONG spagnola Pro Activa è arrivata al porto di Lampedusa, sbarcando 83 migranti.

Lo sbarco e l'evacuazione immediata dei migranti a bordo sono stati ordinati dalla procura di Agrigento, dopo che nel pomeriggio il procuratore Luigi Patronaggio aveva eseguito una ispezione sulla nave, insieme a medici e ai vertici della capitaneria di porto.

Oltre all'inchiesta per sequestro di persona avviata nei giorni scorsi sulla base di esposti della ONG spagnola, i magistrati hanno aperto un fascicolo a carico di ignoti per omissione e rifiuto d'atti d'ufficio.

Prima dell'ordine di sbarco, dalla Spagna - dal porto di Cadice - era pronta a partire la nave militare spagnola "Andaz", che sarebbe giunta in tre giorni a Lampedusa per recuperare i migranti e trasportarli - come da accordi - a Maiorca.

Ora, poichè i migranti sono sbarcati in territorio italiano, secondo il Trattato di Dublino devono essere registrati nel nostro Paese

Ora toccherà all'Ocean Viking?

Risolta la vicenda-Open Arms, resta ancora tutta da valutare la situazione dell'Ocean Viking, nave norvegese delle ONG Sos Mediterranèe e Medici senza Frontiere con a bordo 356 migranti, che si trova nel Mediterraneo alla ricerca di un porto sicuro.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Salvini in tribunale: udienza preliminare rinviata per il caso Open Arms

La polemica politica tiene lontana Open Arms dalla Spagna

Open arms, si tratta per trasferire i migranti a Maiorca