EventsEventi
Loader

Find Us

PUBBLICITÀ

Brexit: Corbyn si candida per un governo "temporaneo", ma senza molti alleati

Jeremy Cprbyn ad una manifestazione a Londra, il 25 luglio 2019.
Jeremy Cprbyn ad una manifestazione a Londra, il 25 luglio 2019. Diritti d'autore REUTERS/Simon DawsonHollie Adams
Diritti d'autore REUTERS/Simon Dawson
Di Cristiano Tassinari
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Jeremy Corbyn, leader del Partito Laburista, chiama a raccolta l'opposizione anti-Johnson per fermare la "No Deal Brexit" e si candida a guidare un governo "temporaneo". Ma senza raccogliere molti consensi.

PUBBLICITÀ

Sempre piu vicini ad una "No Deal Brexit".

Con il conto alla rovescia verso il 31 ottobre, data prevista per l'uscita del Regno Unito dall'Unione Europea, i partiti dell'opposizione nel Regno Uniti le provano tutte per evitare quello che definiscono un disastro.

Il leader del Partito Laburista Jeremy Corbyn ha chiesto alle varie forze dell'opposizione di unirsi contro il premier Boris Johnson.

"Johnson ci sta portando fuori dall'Europa e tra le braccia di Donald Trump per la sua ossessione per una Brexit senza accordo".
Jeremy Corbyn
70 anni, Leader Partito Laburista britannico
Jeremy Corbyn, leader del Partito Laburista britannico.

Fiducia o no a Boris Johnson?

Jeremy Corbyn ha in programma di chiedere il voto di fiducia per il governo.
Se Boris Johnson non lo ottiene, il leader dei laburisti si dice disposto a formare un "governo temporaneo" per ritardare la Brexit e arrivare alle elezioni.
E, subito, dopo ad secondo referendum sulla permanenza o meno nell'UE.

I suoi piani hanno trovato, finora, risposte contrastanti.

"Non è un segreto: non sono una grande fan di Jeremy Corbyn, ma non escludiamo alcuna opzione, se aiuta a evitare una catastrofe incombente, come sarà la Brexit senza accordo".
Nicola Sturgeon
49 anni, Primo Ministro Scozia - Partito Nazionalista scozzese
REUTERS/Russell Cheyne
Nicola Sturgeon durante la recente visita di Boris Johnson in Scozia. (Edimburgo, 29.7.2019).REUTERS/Russell Cheyne

Corbyn avrebbe bisogno dell'aiuto dei democratici liberali: appoggio, però, negato.

"Stiamo affrontando una crisi nazionale. Potremmo aver bisogno di un governo di emergenza per risolverla. Ma se Jeremy Corbyn vuole davvero che ciò abbia successo, sicuramente sa che non può essere lui a guidare questo governo".
Jo Swinson
39 anni, Leader "Liberal Democrats" britannici
REUTERS/Peter Nicholls
Jo Swinson, al momento della proclamazione come leader dei "Liberal Democrats". (Londra, 22.6.2019).REUTERS/Peter Nicholls

Sembra difficile, anche per l'opposizione, trovare un accordo sull'eventuale governo di unità nazionale.

E lo spauracchio della "No Deal Brexit" si avvicina.

Euronews spiega... con un video

Cosa ne pensano ora in Scozia della Brexit?
Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Johnson e Raab: "La colpa di una No-Deal Brexit sarà di Bruxelles"

Scozia pro indipendenza: il 52 percento vuole un nuovo referendum

Il governo britannico è accusato di spaventare gli immigrati per indurli a lasciare il Paese