Grattacielo Piemonte, dieci gli indagati

Grattacielo Piemonte, dieci gli indagati
Chiusa inchiesta.Sottratti oltre 15 milioni alle casse regionali
Di ANSA
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - TORINO, 23 LUG - Sono accusati di aver falsificato i registri della contabilità, sottraendo oltre 15 milioni di euro dalle casse della Regione Piemonte per materiale mai entrato nel cantiere del grattacielo che a Torino accoglierà i nuovi uffici regionali. I carabinieri stanno notificando l'avviso di conclusione indagini - che di norma precede il rinvio a giudizio - a funzionari ed ex funzionari regionali e amministratori di società, ritenuti a vario titolo responsabili, di abuso d'ufficio, inadempienza contrattuale, peculato e falso. L'indagine è quella iniziata lo scorso anno nei confronti di dirigenti e funzionari della Regione Piemonte che si sarebbero appropriati dei fondi liquidandoli alla consortile incaricata della costruzione dell'opera. Sono emerse responsabilità anche a carico degli amministratori delle società coinvolte nella realizzazione dell'opera, accusati di inadempienza contrattuale per aver fornito piastrelle non conformi agli standard richiesti e già sequestrate lo scorso 15 febbraio.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Lo zoo di Madrid restituisce alla Cina una famiglia di cinque panda giganti

Le notizie del giorno | 01 marzo - Pomeridiane

Inflazione nell'eurozona in calo al 2,6% a febbraio