EventsEventiPodcasts
Loader
Find Us
PUBBLICITÀ

Pm, omicidio volontario 19enne pakistana

Pm, omicidio volontario 19enne pakistana
Diritti d'autore 
Di ANSA
Pubblicato il Ultimo aggiornamento
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - MACERATA, 17 LUG - Non fu preterintenzionale ma volontario l'omicidio di Azka Riaz la 19enne pakistana morta a Trodica di Morrovalle, secondo l'accusa, investita da un'auto quando era già a terra perché picchiata dal padre la sera del 24 febbraio 2018. Al processo in corso a porte chiuse in Corte d'Assise a Macerata a carico del 47enne Muhammad Riaz, la Procura ha deciso a sorpresa di modificare l'imputazione in base alle testimonianze raccolte e soprattutto dopo aver ascoltato la madre di Azka che ha riferito alcune conversazione telefoniche avute con il marito mentre lei era in Pakistan: lui accusava i figli di non rispettare la sua autorità e le 'confessò' che se fossero stati in Pakistan li avrebbe "già ammazzati". Riaz, sostiene ora l'accusa, avrebbe picchiato la 19enne quella sera per provocarne la morte: stesa a terra sarebbe stata sicuramente investita da un'auto. L'imputato è accusato anche di violenze sessuali su Azka e di maltrattamenti anche nei confronti degli altri figli ora ospiti di una casa protetta.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

"Naomi: in fashion", gli abiti della top model Naomi Campbell in mostra a Londra

Vladimir Putin e Kim Jong Un: proverbi e brindisi alla cena di Pyongyang

Le notizie del giorno | 20 giugno - Pomeridiane