Museo 2/a Guerra Mondiale nato da amici

Museo 2/a Guerra Mondiale nato da amici
A Modena in un capannone industriale, riconosciuto dalla Regione
Di ANSA
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - MODENA, 22 GIU - Un museo sulla Seconda Guerra Mondiale che raccoglie numerosi reperti e cimeli dell'epoca, nato per iniziativa di un gruppo di amici, all'interno di un capannone della zona industriale di Modena. È l'Ottavo Reparto di via De Nicola nel quartiere Torrazzi, una realtà che nel giro di pochi anni ha ricevuto l'accredito della Regione Emilia Romagna, che lo ha inserito nell'elenco dell'Ibc (Istituto per i beni artistici culturali e naturali), e che ha ospitato delle scuole in visita. A raccontarne la storia è il Resto del Carlino di Modena. Nel museo, oltre a divise militari e armi sono presenti anche un sidecar e un 'half tank', con pezzi originali, non mancano elmetti dei soldati americani che nel 1945 entrarono a Modena per la Liberazione. "Da ragazzini - spiega il presidente dell'omonima associazione, Carlo Zanni - giravamo la provincia alla ricerca di reperti della Seconda Guerra Mondiale. Negli anni ne abbiamo trovati, e ricevuti da privati, numerosi".

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Usa, Corte Suprema dà l'ok a Trump: strada spianata verso le elezioni di novembre

Le notizie del giorno | 04 marzo - Serale

Cosa sono la missione Ue Aspides e le altre operazioni nel Mar Rosso: il ruolo dell'Italia