ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Critica gay, licenziato campione rugby

Critica gay, licenziato campione rugby
Post sui social, federazione "alta violazione codice condotta"
Dimensioni di testo Aa Aa

(ANSA) – SYDNEY, 17 MAG – La federazione australiana di rugby
ha licenziato uno dei suoi campioni, il giocatore Israel Folau,
per aver pubblicato sui social un post nel quale invitava gli
omosessuali e altri cosiddetti peccatori (ladri, bugiardi,
adulteri, idolatri, atei, ubriachi), invitandoli a ravvedersi,
sennò “l’inferno vi aspetta”. Al giocatore, che ha un contratto
di 4 anni con i Waratahs di Sydney e fa anche parte della
nazionale australiana, è imputata una “violazione di alto
livello del codice di condotta”. Per Raelele Castle ad della
federazione rugby, si tratta di una “situazione dolorosa, Israel
attraverso le sue azioni non ci ha lasciato altra scelta che
seguire questa linea d’azione”. Il giocatore si è detto
“profondamente rattristato. Mantenere il mio credo religioso non
dovrebbe impedire la mia capacità di lavorare o di giocare per
il mio club e il mio paese”.

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.