Il coniglio più caro al mondo. L'opera di Jeff Koons venduta a 91,1 milioni di dollari

Il coniglio più caro al mondo. L'opera di Jeff Koons venduta a 91,1 milioni di dollari
Diritti d'autore
Reuters / Rosalba O'Brien - Reuters / Rosalba O'Brien
Dimensioni di testo Aa Aa

Un coniglio in acciaio inox che diventa in un solo colpo l'opera più costosa della storia, tra gli artisti viventi. Il famoso "Rabbit" di Jeff Koons è stato infatti venduto all'asta da Christie's a New York per la "modica" cifra di 91,1 milioni di dollari (pari a 81,3 milioni di euro). Il precedente primato era detenuto dal dipinto "Ritratto di un artista" di David Hockney, venduto sempre dalla più grande casa d'aste al mondo, lo scorso novembre per 90,3 milioni.

L'iconica scultura del 1986 - che faceva parte dela collezione dell'editore di Condé Nast - ha visto una gara sostenuta, partita da 50 milioni di dollari. Ad aggiudicarsela il gallerista Robert Mnuchin, padre del ministro del Tesoro statunitense Steven Mnuchin.

Monet, l'impressionista più pagato di sempre

Il record per "Rabbit" è arrivato a due giorni di distanza da quello segnato da un quadro della serie dei Covoni del pittore francese Claude Monet. Il dipinto è stato venduto all’asta da Sotheby’s, a New York, per 110,7 milioni di dollari (più di 98 milioni di euro). Monet è diventato così l'artista impressionista più pagato di sempre.