ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Legittima difesa: Meloni con Mattarella

Legittima difesa: Meloni con Mattarella
"Ma dove lo Stato non arriva, i cittadini si devono difendere"
Dimensioni di testo Aa Aa

(ANSA) - MARSCIANO (PERUGIA), 26 APR - "Il capo dello Stato dice una cosa che mi sento di condividere e che la legge sulla legittima difesa non mette in discussione": lo ha affermato poco fa a Marsciano il presidente di Fratelli d'Italia Giorgia Meloni partecipando a un flash mob contro la costruzione di una moschea. In merito ai rilievi fatti dal presidente della Repubblica Sergio Mattarella, con la lettera inviata al premier e ai presidenti delle Camere dopo la promulgazione, Meloni ha sottolineato che "compete in ogni caso allo Stato garantire la sicurezza dei cittadini e la tutela della legalità". "È esattamente quello che noi chiediamo da anni - ha proseguito, rispondendo alle domande dei giornalisti - perché noi sogniamo uno Stato in cui la gente non sia costretta a difendersi perché questo fa la sua parte. Ma dove lo Stato non arriva io penso che i cittadini debbano essere messi nella condizione di difendersi e questo penso che lo condivida anche il presidente Mattarella".

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.