Euronews non è più disponibile su Internet Explorer. Questo browser non è aggiornato da parte di Microsoft e non supporta le ultime novità. Ti suggeriamo di usare un altro browser come Edge, Safari, Google Chrome o Mozilla Firefox.
ULTIM'ORA

INTERATTIVO: Notre-Dame prima e dopo: il confronto

INTERATTIVO: Notre-Dame prima e dopo: il confronto
Diritti d'autore
REUTERS/Benoit Tessier
Euronews logo
Dimensioni di testo Aa Aa

Ecco come appare oggi la basilica di Notre-Dame di Parigi, dopo il devastante incendio divampato il 15 aprile per cause ancora da chiarire. Muovendo il cursore che trovate in basso, potete osservare a colpo d'occhio il "prima" e il "dopo": il tetto e la guglia sono completamente spariti.

Il salvataggio di Notre-Dame de Paris si è "giocato in un quarto d'ora" o al massimo "mezzo'ora": lo ha detto il segretario di Stato agli affari Interni, Laurent Nunez, salutando, in particolare, l'azione di una ventina di pompieri che "mettendo a repentaglio la loro vita", sono entrati nei due campanili di Notre-Dame, "il che ha permesso di salvare l'edificio". "Sappiamo da questa mattina che il tutto si è giocato in circa un quarto d'ora, una mezz'ora", ha precisato il braccio destro del ministro dell'Interno, Christophe Castaner.

In rosso, le parti completamente distrutte della cattedrale - Elaborazione Euronews

Il procuratore di Parigi Rémy Heitz, parlando oggi ai cronisti dell'incendio a Notre-Dame, ha spiegato che ieri "c'è stata una prima allerta alle ore 18:20, seguita da un sopralluogo per sedare i dubbi", durante il quale però non è stato riscontrato nulla di anomalo. Heitz ha aggiunto che c'è stata poi una "seconda allerta alle 18:43. A quel punto, il fuoco è stato riscontrato al livello della struttura. Nel frattempo - ha concluso - la chiesa era stata evacuata perché una messa era cominciata poco prima".(