ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Migranti, Bologna-Lampedusa per 'patto'

Migranti, Bologna-Lampedusa per 'patto'
Sindaci invitano città a 'Global compact' per gestire flussi
Dimensioni di testo Aa Aa

(ANSA) - BOLOGNA, 22 MAR - Parte da Bologna l'iniziativa per invitare i sindaci italiani a costruire canali di immigrazione regolari e aderire al 'Global Migration Compact', patto non vincolante tra i Paesi Onu che l'Italia non ha firmato, per gestire i flussi migratori. Sarà un grande convegno e lo hanno lanciato oggi il sindaco bolognese Virginio Merola e quello di Lampedusa e Linosa, Totò Martello, partecipando a un incontro sulla protezione internazionale dei rifugiati organizzato dal Comune e dall'ateneo di Bologna. "Siamo convinti - hanno detto - che sia necessario sviluppare patti di collaborazione tra città, a iniziare da quelle del Mediterraneo, con l'obiettivo di sviluppare rapporti economici, commerciali e culturali. Serve concreta integrazione e servono canali di immigrazione legali, ordinati e sicuri da proporre ai rispettivi governi nazionali. Proprio in questo senso - hanno concluso - è importante diffondere e radicare i principi del Global Compact e il nostro impegno va esattamente in questo senso".

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.