ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Accordo UE-Turchia sull'immigrazione compie due anni. Ma non c'è nulla da festeggiare

Accordo UE-Turchia sull'immigrazione compie due anni. Ma non c'è nulla da festeggiare
Dimensioni di testo Aa Aa

Un accordo inutile che ha portato a pratiche in Grecia insostenibili e inefficaci. Cosi il comitato di salvataggio internazionale commenta l'anniversario dell'accordo tra Unione europea e Turchia per gestire la crisi migratoria. In una lettera aperta ai leader europei, denuncia le condizioni in cui si trovano di 20.000 persone.

"Nel corso degli inverni precedenti abbiamo visto migliaia di persone vulnerabili ospitate in tende estive al freddo- spiega Imogen Sudbery,-. C'è inoltre un sovraffollamento persistente, in particolare nei centri di accoglienza e identificazione. Per esempio a Moria, sull'isola di Lesbo, si trovano 9000 persone in un centro destinato a ospitare 3.000 rifugiati. Manca l'igiene, l'acqua corrente e ci sono episodi di violenza".

Il ministro degli esteri ungherese sostiene che servizio legale della Commissione europea abbia preparato un documento segreto su come rendere obbligatorio il pacchetto sull'migrazione delle Nazioni Unite per tutti gli Stati membri dell'UE.

"La battaglia non è finita - ha affermato lunedi- inoltre, inizia una nuova battaglia: quella contro i piani segreti sull' immigrazione di Bruxelles".

Ma chi ha lavorato sul campo afferma che c'è ancora speranza.

"Potenzialmente vediamo che c'è una volontà tra gli stati membri che sostengono la condivisione delle responsabilità e sanno che la situazione non può andare avanti con soluzioni. Ad esempio, vediamo le soluzioni bilaterali come quella recentemente proposta dal Portogallo di ricevere un migliaio di rifugiati dalle isole greche", conclude Imogen Sudbery.